top of page
Cerca
  • mind20srl

I 7 principi di design nell'architettura degli interni

I migliori design di interni iniziano con questi principi di progettazione di base



L’interior design è molto più di un semplice processo creativo: è una pratica radicata in una serie di principi basilari e imprescindibili. Ogni progetto di interior design che si rispetti inizia con una mood board da mettere insieme raccogliendo online le migliori idee di arredamento e tenendo traccia di tutte le case tipo dalle quali trarre ispirazione che vediamo nelle riviste di design. Vediamo allora quali sono questi 7 principi di base che siamo sicuri, ti faranno vedere con occhi diversi lo spazio che ti circonda e riuscirai finalmente a capire cosa funziona e cosa no in un progetto di architettura di interni.


Quindi, sia che tu stia considerando un restyling fai-da-te per la tua casa o stia pensando a una ristrutturazione completa, questo articolo ti aiuterà ad acquisire familiarità con i principi di base del design degli interni prima di mettere in atto il progetto dei tuoi sogni.

I sette principi fondamentali dell’interior design sono Equilibrio, Armonia, Ritmo, Proporzione e Scala, Enfasi, Contrasto e Dettagli.


1. Equilibrio


La caratteristica di una stanza ben progettata è l'equilibrio visivo tra tutti gli elementi che la compongono: colori, linee e forme, mobili, illuminazione e decorazioni. Una stanza adeguatamente bilanciata nel design degli interni emana un senso di quiete e calma. Per comprendere meglio il principio dell’equilibrio, diamo una rapida occhiata ai tre diversi tipi di equilibrio più comunemente utilizzati nell’interior design:


Equilibrio simmetrico o formale


L’equilibrio simmetrico o formale è il primo e più frequentemente utilizzato approccio all’equilibrio nel design degli interni. Per raggiungere un equilibrio simmetrico, uno spazio è diviso equamente in due lati che si specchiano a vicenda.

Ad esempio, una coppia di divani o poltrone uno di fronte all'altro con un tavolino centrale posizionato tra di loro in un soggiorno. Una coppia di tavolini con le stesse lampade su entrambi i lati del letto in una camera da letto è un altro esempio di equilibrio simmetrico. È importante ricordare che nell’interior design moderno, troppa simmetria in una stanza può sopraffare lo spazio e creare un'atmosfera che potrebbe risultare rigida o addirittura noiosa.


Equilibrio asimmetrico


L'equilibrio asimmetrico è un approccio moderno ai principi dell'interior design che offre maggiore flessibilità nella decorazione di una stanza. Invece di fare affidamento sul mirroring o sull’utilizzo di oggetti identici, la chiave è creare un equilibrio tra il peso visivo di oggetti simili per dimensioni, forma e grandezza. Ad esempio, le sedie con schienale alto possono essere posizionate di fronte a un grande divano in un soggiorno.


Equilibrio radiale


Il bilanciamento radiale è un approccio complesso e non è facile da realizzare, soprattutto negli spazi più piccoli. Un elemento focale, come un tavolo da pranzo circolare o un lampadario, è al centro del design radiale e tutti gli altri oggetti sono radunati attorno ad esso.


Suggerimento di stile: L’equilibrio nel design degli interni si estende anche agli spazi pieni e vuoti di una stanza. Ad esempio, se in una stanza c’è troppo spazio vuoto, sembrerà scarna o addirittura non arredato. Al contrario, se in una stanza ci sono troppi mobili e troppi oggetti decorativi, sembrerà disordinata e sovraffollata. Una stanza dal design minimale utilizza molto più spazio vuoto mentre è possibile creare uno spazio più accogliente e invitante riducendo lo spazio tra gli oggetti.

2. Armonia


L'armonia è un senso di coesistenza nello stile, nel tema, nell'estetica, nell'umore o persino nella personalità di uno spazio. È come un senso di appartenenza e unità che àncora il design degli interni e lo stile di una stanza. Ciò non significa che ogni elemento o oggetto di arredamento debba essere identico o rientrare nella stessa categoria, ma deve esserci un incastro per cui tutti gli elementi si completano a vicenda. Ad esempio, utilizzare la stessa combinazione di colori per accentuare la coerenza di una stanza.


Suggerimento di stile: Se hai difficoltà a trovare un tema o uno stile per il tuo progetto di interior design, inizia con un oggetto che ami. Potrebbe essere un'opera d'arte, un tessuto fantasia o anche un mobile. Rendilo il tuo punto focale e lascia che guidi il resto delle selezioni per lo spazio.

3. Ritmo


Potresti chiederti cosa c'entri il ritmo in un elenco di principi di interior design, ma proprio come nella musica, non può esserci armonia senza ritmo. Il ritmo è l'uso di colori, motivi e texture in ripetizione o contrasto per creare interesse visivo e movimento che a sua volta guida gli occhi attraverso la stanza. Ad esempio, puoi utilizzare gli stessi colori a intervalli diversi, una parete gialla può essere completata da fodere gialle utilizzate su un divano posizionato contro una parete di colore diverso seguita da un'opera d'arte con accenti gialli altrove.

Suggerimento di stile: Mentre mescoli motivi e colori, tieni presente la “Regola del tre” generale: scegli un elemento base, neutro o primario e abbinalo a due motivi o colori più piccoli. Mescolare solo due elementi può sembrare semplicemente una “mancata corrispondenza”. Il modo più semplice e conveniente per esercitarsi nel ritmo è investire in accessori più piccoli, fotografie, opere d'arte e cuscini.

4. Proporzione e scala

Ora che abbiamo esaminato i principi di equilibrio e armonia, è tempo di affrontare il principio base del design degli interni che li guida effettivamente: proporzione e scala. La scala è il modo in cui la dimensione di un oggetto nella stanza completa o contrasta con la dimensione di tutti gli altri oggetti nello spazio o anche in relazione alla grandezza della figura umana. La proporzione è più relativa e riguarda la relazione generale tra oggetti di dimensioni diverse.


Anche se questo può sembrare un po’ più scientifico e matematico, non devi necessariamente rivolgerti a degli esperti per capirlo. Focalizzati sempre sul quadro più ampio e usa i tuoi occhi come guida.


Ad esempio: è facile capire che una grande poltrona con schienale alto è fuori posto quando viene posizionata accanto a un tavolino da caffè piccolo e tozzo. In foto puoi vedere come l'altezza della scrivania è impostata per corrispondere all'altezza del telaio della finestra. Le tende lunghe dal soffitto al pavimento vengono utilizzate per far sembrare la stanza più alta di quanto non sia. Allo stesso modo, piccoli vasi di piante alte sono posizionati su un lato della scrivania mentre le piante più basse su fioriere alte e si trovano elegantemente sul lato opposto.

Suggerimento di stile: quando si sceglie un'opera d'arte per una stanza, una regola generale da ricordare è che la cornice deve essere la metà o due terzi della larghezza del mobile su cui è posizionata, ad esempio un divano in soggiorno o un letto in camera da letto.

5. Enfasi


Sebbene equilibrio e armonia siano i pilastri di un buon interior design, il pedissequo rispetto dei due può portare a un senso di monotonia e rigidità in uno spazio. È qui che entra in gioco il principio base dell'enfasi. L'enfasi è semplicemente l'uso di un elemento focale che àncora uno spazio, ad esempio un grande lampadario nel soggiorno. Esistono molti modi per implementare questo principio nel design degli interni domestici, che si tratti di un muro con una carta da parati o di un colore brillante; un mobile strutturale come un tavolino di design; o anche un punto di interesse integrato come una grande finestra con vista.


Suggerimento di stile: l'illuminazione come punto focale di alcune idee di arredamento è, per esempio, una qualsiasi luce utilizzata per accentuare una parte specifica di una stanza o focalizzare l'attenzione su un oggetto specifico come un'opera d'arte. Una luce enfatizzante può anche essere un lampadario o una lampada d'effetto.

6. Contrasto


Yin e Yang; Ebano e avorio; Gli opposti si attraggono – C’è posto per tutti questi concetti e altro ancora quando si tratta di interior design per la casa. C'è un senso di giocosità, drammaticità, varietà e interesse visivo in contrasto. Il contrasto come principio base dell'interior design può riferirsi a combinazioni di colori contrastanti; fantasie a contrasto come righe con fiori; stili contrastanti come il minimalismo scandinavo con un tocco bohémien; texture contrastanti come vernice opaca e lucida; e persino forme contrastanti: pensa a mobili geometrici dagli angoli decisi con illuminazione scultorea e altro ancora. Senza contrasto, una stanza può sembrare noiosa, piatta e monotona.


Suggerimento di stile: la dimensione di uno spazio deve essere presa in considerazione prima di puntare sul contrasto di diversi elementi. Ad esempio, motivi molto grandi o variabili possono sovraccaricare uno spazio piccolo. I modelli contrastanti sono più adatti a spazi più ampi.

7. Dettagli


L’attenzione ai dettagli è l’ultimo dei principi base dell’interior design, ma c’è un motivo per cui viene letteralmente usato come una figura retorica. Tutto il buon design alla fine si riduce al nocciolo della questione. Una stanza ben progettata senza ritocchi finali sembrerà sempre impersonale e incompleta. È anche l’unico principio di progettazione a cui puoi davvero dedicarti, senza la supervisione di un professionista dell’interior design. Quest'ultimo passaggio nel processo di progettazione degli interni domestici ti dà la libertà di rendere veramente tuo lo spazio e inondarlo con la tua personalità, i tuoi interessi e altro ancora. Dalla forma e dimensione degli interruttori della luce alle manopole delle porte, fino ai plaid, ai cuscini e ai tappeti: sono queste piccole cose che aggiungono carattere alla stanza.


Suggerimento di stile: è facile perdere la carica verso la fine di un progetto di ristrutturazione di una casa, ma i dettagli affrettati e casuali lasceranno lo spazio con l'aspetto e la sensazione di incompiuto e privo di finezza. Un buon modo per affrontare questa compito è iniziare a pensare ai dettagli già nel momento in cui scegli gli articoli più costosi come mobili e illuminazione.


HAI BISOGNO DI AIUTO PER ARREDARE LA TUA CASA?

21 visualizzazioni0 commenti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page