top of page
Cerca
  • mind20srl

Triangolo di lavoro: progettare la cucina nel modo corretto

Come distribuire gli arredi all'interno della cucina

Uno strumento facile da utilizzare per progettare una cucina funzionale ed ergonomica è quello che si chiama “ Triangolo di lavoro”.

È un triangolo immaginario che delimita le zone funzionali all'interno della stanza. Abbiamo quindi la zona di cottura dove troviamo il piano cottura, il forno e il microonde; la zona di lavaggio con lavello e lavastoviglie e infine la zona di conservazione con dispensa, frigorifero e freezer.



In cucina infatti esistono diversi rapporti tra dimensioni, distanze e funzioni, studiati dall’ergonomia, che dimostrano che per creare una cucina efficiente e funzionale vanno rispettati.


Le operazioni in cucina si devono svolgere in modo fluido, comodo, confortevole e le distanze giuste tra i suoi centri principali quali il piano cottura, il piano di lavoro e la zona lavandino e il frigorifero sono molto importanti.


Progettare una cucina con la disposizione ideale

Quando una cucina è ben progettata si dovrebbe essere in grado di tracciare tre linee rette a congiungere gli spazi di lavaggio, preparazione/cottura e conservazione così da creare idealmente un triangolo.


All’interno di questo triangolo ipotetico si collocano le persone che stanno svolgendo operazioni di preparazione e cottura dei cibi. Le dimesnioni ideali prevedono che i lati del triangolo abbiano una misura compresa tra 1,2m e 2,7m. e la somma dei tre lati non dovrebbe superare i 650cm.

In una disposizione ottimale della cucina le tre zone devono essere intervallate da piani di lavoro.


Il lavoro in cucina può essere molto faticoso, nonostante l’aiuto fornito da molti accessori e dagli elettrodomestici. Una buona organizzazione degli spazi può ridurre i percorsi “ad ostacoli” ed i movimenti innaturali e inutili.


Quando si pensa a come distribuire all'interno della stanza i vari moduli della cucina dobbiamo anche immaginarci come la useremo. Infatti la funzionalità va sempre di pari passo a quella che poi è la distribuzione in pianta degli arredi. Vale per qualsiasi stanza, a maggior ragione per la cucina che, a prescindere dalla sua natura, è un vero e proprio ambiente di lavoro.


Hai bisogno di aiuto nella progettazione dei tuoi spazi?






2 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


Post: Blog2_Post
bottom of page